Nel flusso…con una diversa prospettiva

Cambiare prospettiva ci fa bene, cambiare punto di vista per guardare, osservare, riflettere ci aiuta nel modo che abbiamo di comportarci e di affrontare le sfide che la vita ci pone davanti. Abbiamo camminato molte volte vicino al nostro fiume Stella, abbiamo ammirato i cigni e le anatre navigarci dentro, i pesci saltare e gli uccelli cantare. Ci siamo seduti sulle sue sponde sentendo l’acqua scorrere, quell’acqua che non è mai la stessa, che prosegue la sua via, cambiando continuamente. Abbiamo concretizzato un altro nostro sogno: entrare con permesso nel fiume e provare ad essere come lui, andare, fluire, superare gli ostacoli e continuare la strada.

Così abbiamo fatto, la nostra pasquetta 2019 è iniziata da Sterpo e siamo discesi fino ad Ariis e in questo pezzo c’erano molti ostacoli, molti tronchi nel mezzo dove abbiamo lottato con la corrente e con la “strada” completamente sbarrata da tronchi, abbiamo dovuto distenderci nel kayak e scivolare sotto ad un tronco per proseguire, abbiamo anche dovuto districarci da altri tronchi che ci impedivano di far scivolare il nostro Delphinus, superato rami incontrollati e spine. Da Ariis abbiamo ammirato la Villa Ottelio dall’interno dello Stella, abbiamo poi proseguito sino a Precenicco provando la magnifica sensazione di farci trasportare dalla corrente, qui il fiume è più calmo rispetto al tratto precedente e siamo passati accanto ai cigni, hanno volato davanti a noi molte anatre e abbiamo ascoltato il concerto degli uccelli nascosti nelle verdi foglie degli innumerevoli alberi che ci hanno sorvegliati per tutto il percorso.

E’ meraviglioso avere tutto questo paradiso dietro casa propria.

E’ meraviglioso riuscire ad amare, apprezzare, vivere appieno ciò che la nostra terra ci offre, rispettandola nel suo essere.

E’ davvero meraviglioso perché cambiare punto di vista ti permette di vedere le cose, le stesse cose come se avessi occhi diversi, in realtà sono anche quelli gli stessi….e…… ?? allora? Perché è così magico questo cambio di prospettiva? Perché ti fa capire quanto sia bello porsi in maniera diversa rispetto alle cose e alle persone permettendoti di apprezzarne altri lati che non avevi mai saputo o potuto vedere e conoscere…per poi Amare.

Il viaggio continua.

Valentina & Omar

La Passione di un uomo e l’Amore per la Natura

Nella foto c’è Ermanno, la guida che ci ha mostrato, Domenica 31 marzo, il Mulino Braida di Flambro, ci ha spiegato come era dura la vita un tempo: come funzionava il mulino e come macinavano le farine.

Ci ha successivamente accompagnati nel biotopo naturale delle Risorgive di Flambro (area che si estende per 73 ettari) e ci ha mostrato le meraviglie naturali che lo popolano, soprattutto ci ha spiegato che il territorio delle risorgive presenta delle specie endemiche (ovvero che sono tipiche soltanto in una ristretta area geografica) e presenta inoltre dei “relitti glaciali” ovvero specie che crescono solo a 2400 metri di quota, ma che qui, in questo luogo speciale possiamo ammirare. Abbiamo ammirato fiori come la “marculine” di una bellezza unica che colora il terreno di rosa, ci ha spiegato che molte specie sono in via di estinzione ed è per questo che l’area è una riserva naturale protetta.

Ermanno oltre ad essere un pozzo di conoscenza, nutre una profonda Passione ed Amore non solo per questo habitat tanto speciale, ma per la Terra in generale. Si inchina dinanzi ai fiori, abbraccia e parla agli alberi, ascolta il silenzio e trae degli insegnamenti importanti dallo stare in Natura, vivere la Natura. Beve l’acqua e ascolta gli animali, li rispetta.

Ci ha trasmesso tanto durante questa escursione e abbiamo avuto modo di fotografare bellezze uniche in questa nostra prima ciclo-escursione fotografica.

A fine maggio i nostri ciclo-fotografi esporranno le loro foto e tutti voi siete invitati al Mulino Braida non solo per vedere le fotografie, ma per ammirare il Mulino e lo splendido biotopo.

Ringraziamo di cuore Ermanno e Mario che ci ha raccontato la storia locale e i nostri fotografi speciali!

Il Viaggio continua.

Valentina & Omar

Where is Steve?

Avvistato ciclo-viaggiatore a Pocenia…..non si chiama Omar questa volta ;D

Ieri abbiamo avuto il piacere di passare del tempo con Stefano, un gran viaggiatore, ci ha raccontato le sue avventure attorno al mondo e ieri sera, davanti una buona birra e una cena, ci ha detto che…..sta andando in Asia! Eh si! …..è partito giovedì scorso e starà via…….. ???

Bella domanda! Beato lui! Bravo lui! Complimenti a lui! Esperienza magnifica! Noi gli auguriamo buon viaggio, buona strada….buona fortuna e….speriamo di rivederci presto! Ci ha fatto venire voglia di ripartire……..chissà cosa stanno pensando “quei due matti” questa volta 😉 chissà……. 🙂 non mancheremo di stupirvi certamente! 🙂

Ricordiamo che siamo presenti su Warmshowers, applicazione per ciclo-viaggiatori, e diamo ospitalità a chi, come Stefano sta viaggiando e ha bisogno di un letto, una doccia, una cena in buona compagnia 🙂 yeah! 😉

Il viaggio continua

Valentina & Omar

Live Music

Vivere la musica.
Sentire la musica.
Assaporare la musica.
Gustare la musica.
Dal vivo, completamente live,
non on-line…dove, paradossalmente, si è…sconnessi.
Devo dire che stare ad un metro da un palco, dal palco dove degli amici suonano… è un’emozione che….che non è solo un’emozione: è un insieme di emozioni.
È un complesso di sensazioni corporee: un brivido, un ricordo, un sorriso, un cuore che batte, un sussulto….un godimento…le mani e la testa che vanno per conto loro….

Amo vivere la musica dal vivo, essere lì solo per Lei….

Sentire e vedere come prende forma uscendo dagli strumenti….
Il cantante, il bassista, il batterista sono come le levatrici…attraverso la maieutica socratica….fanno uscire e permettono alla Regina, a Lei, di nascere e prendere forma…Libera….danzante, arrogante, dolce, sensuale, calda, sicura, bella…
Come il fuoco che si espande e scoppietta disperdendosi tra le nubi nei cieli degli indios…
Vivere la musica è un viaggio.
Vivere la musica è vita.
Vivere la musica dal vivo è saper stare nel qui e ora.
Non ci sono intermediari, non ci sono registrazioni, non ci sono cellulari, non ci sono cuffiette di plastica che “fanno sentire”, no…io voglio IL vero sentire….
io sento, io vivo, io mi vivo la musica e la sento nel corpo.

Questa è vita.
Questa è La Musica.
Grazie agli amici e Grazie a tutti i musicisti che entrano in simbiosi e danzano con i loro strumenti, che li sanno accarezzare…..proprio come fece Aladdin con la lampada…..e sono capaci di farne uscire…….La Magia.

Viva la Vida.

Valentina 

 

Prossimi appuntamenti – Save the Date!

Buon Marzo a tutti 🙂

Le date delle prossime escursioni sono:

  • Sabato 9 marzo dalle 10 alle 12 Ciclo & Aperitivo & Inaugurazione Palo Alto Bikes a Rivignano;
  • Domenica 10 marzo dalle 9.30 alle 16 gita al campanile di Mortegliano
  • sabato 16 marzo dalle 10.30 alle 12.30 Ciclo & Aperitivo a Torsa
  • Domenica 17 marzo