I doni inaspettati

È sempre una forte emozione: uno stupore misto a gioia immensa quando qualcuno arriva e ci regala quello che ha e lo dona a noi. Il fatto che qualcuno ci pensi e agisca lasciandoci un regalo ci rende sempre felici. Da quando siamo in viaggio ci sono capitate delle belle sorprese a questo proposito, per esempio Giuseppe in provincia di Macerata ci ha ospitati nel suo fienile e ci ha regalato pomodori, cetrioli, rucola del suo orto, mentre suo fratello ci ha regalato dei rosari fatti a mano da lui, Luca in provincia del Sud Sardegna ci ha stupiti con un pacco di caffè, delle batterie e una ricarica per il fornello a gas per contribuire al nostro viaggio. Una signora in Puglia ci ha offerto della frutta fresca mentre ci stavamo rinfrescando all’ombra degli alberi, tantissimi amici sparsi nella bella Italia ci hanno offerto pranzi e cene deliziose, con prodotti tipici e anche qualcosa da portarci con noi in viaggio. Francesco ci ha regalato due suoi bellissimi quadri, alcuni amici e conoscenti ci hanno sostenuto con un contributo economico facendoci una donazione tramite il nostro blog.

Siamo aperti all’abbondanza, in un viaggio del genere ti rendi conto di quanto poco ti basta per vivere, per viaggiare…per essere felici e sereni e per due persone come noi, che da sempre ci siamo dovuti rimboccare le maniche e “fare tutto da soli”, ora, grazie a questa condizione in cui siamo, grazie a questo magnifica esperienza, abbiamo anche imparato ad accettare i doni, gli aiuti, i contributi ringraziando di cuore ciò che ci arriva. Non è così facile e scontato ricevere, si è sempre bravi a dare e fare, ma crediamo che sia fondamentale anche ricevere per un equo scambio e sana convivenza.

Oltre ai doni materiali, in questo viaggio stiamo facendo anche pulizia: le amicizie….quali, quante, quale qualità hanno…chi sono quelle persone che ci scrivono per sapere come stiamo, chi sono quelle persone che ci chiamano e che si interessano davvero a noi e a cosa facciamo, quali sono le persone che invece ci spiano senza farsi vedere…..magari criticandoci..

I viaggi cambiano, ci cambiano, ci crescono, ci aprono la mente e gli occhi, torniamo diversi, sempre diversi da come siamo partiti…e noi non abbiamo paura di dire addio a qualcuno e dare il benvenuto a qualcun altro per far si che le affinità siano sempre più in sintonia con i nuovi noi stessi.

Il viaggio continua.

Valentina e Omar

 

4 pensieri riguardo “I doni inaspettati

  1. Avvistati a Tanaunella gli intrepidi biker…
    In un attimo passato a chiacchierare davanti al market, sono stato letteralmente immerso nel Vostro viaggio avventuroso .
    Buona pedalata ragazzi … vi aspetto a Torino !!
    Ho due foto da mandarvi se vi fa piacere

  2. Ciao ragazzi siamo i ragazzi dell”agricampeggio il ruscello spero sia andata bene l’esperienza in terra Sarda vi auguriamo ancora una buona avventura sempre a piedi liberi…Saluti da Luca e Samuele….

    1. Ciao Ragazzi! Ci siamo innamorati della Sardegna dal primo istante 🙂 l’abbiamo salutata con un arrivederci, torneremo presto e sicuramente ripasseremo a trovarvi 🙂 un grande abbraccio e grazie per la vostra accoglienza nel vostro super camping 🙂
      Valentina e Omar

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *