La caduta di Gerard

Mentre stavamo percorrendo la ciclabile del Brenta in direzione Bassano del Grappa, abbiamo incontrato un sacco di persone che andavano in bicicletta, sia in gruppo per allenamenti, sia in e-bike e qualche viaggiatore, è stato bello notare la diversità delle persone sulle due ruote: giovani e meno giovani, donne e uomini, bambini e anche qualche diversamente abile.

Ad un certo punto, dopo aver fatto una discesa un po’ ripida, abbiamo sorpassato un signore che era fermo sul lato della ciclabile. Io ho visto  che aveva il naso rosso ma non ci ho fatto caso perché pensavo fosse un clown, mentre Omar mi si è avvicinato dicendomi “Vale mi sa che è caduto…” Allora senza neanche pensarci, ci siamo fermati, abbiamo girato e siamo andati da lui a chiedere se voleva aiuto. In un primo momento ci ha detto “no no grazie è tutto ok, solo qualche graffio”. Non ci convinceva e abbiamo insistito, dato che aveva entrambe le mani sanguinanti, il naso e lo zigomo che colavano sangue e le ginocchia sbucciate, la sua voce e le sue mani erano tremanti e abbiamo voluto dargli dal nostro kit di pronto soccorso il disinfettante e i cerotti. Tutto questo mentre parlavamo con lui per capire se aveva preso qualche botta importante, ma ci ha detto che si chiamava Gerard e aveva 80 anni e che faceva ogni giorno i suoi km, ma questa volta andava leggermente veloce con la e-bike ed è uscito di strada durante la discesa, perché aveva urtato un paletto.

Gerard ci ha ringraziati più volte per il tempo che gli avevamo dedicato e per la nostra gentilezza.

Anche noi abbiamo ringraziato Gerard perché è bello vedere persone anziane che continuano a fare sport e che accettano di essere aiutate nei momenti difficili.

Esattamente un anno fa Omar fece un incidente in bicicletta ed è stato bello per lui poter aiutare una persona in difficoltà.

Il viaggio continua.

Valentina e Omar

Un pensiero riguardo “La caduta di Gerard

  1. Siete quasi a casa, credo che questa esperienza vi accompagnerà per tutta la vita, vi auguro di viverne altre sempre in allegria e con lo spirito con cui ci siete venuti a trovare a Nervi . Ciao un abbraccione lo Staff del Pastificio RAMAZZINA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *