Tappa 1 bis: da Santiago ad A Pena

Abbiamo salutato Santiago questa mattina continuando a seguire le frecce gialle, quando ad un certo punto abbiamo trovato una pietra miliare che indicava “89 km per Finisterra”, ci siamo subito immersi in boschi di eucalipti e querceti, ed è arrivata la pioggia…abbiamo accettato questa condizione, abbiamo messo i soliti k-way rossi e non li abbiamo più tolti..pioggia forte alternata a pioggia fine per tutto il giorno. Oggi tappa lunga e faticosa, il clima non ci ha aiutati, la pioggia e la nebbia non si sono staccate da noi e quando siamo giunti a Negreira pensavamo di essere arrivati, ma abbiamo dovuto continuare per altre 2 ore perché tutti gli ostelli erano full.

Anche se eravamo stanchi e non vedevamo l’ora di toglierci le scarpe e riposare, abbiamo trovato il positivo di questa situazione: ci siamo fatti forza a vicenda e danzando sotto la pioggia abbiamo proseguito fino ad A Pena, dove abbiamo trovato posto in un accogliente ostello affacciato alla montagna. Cara Galizia, da quando siamo arrivati ci hai sempre bagnati come pulcini…siamo felici di vedere l’oceano ma…siamo un po’ stanchi di questo clima umido e freddo…soprattutto sapendo che in Italia fa caldo 😉

Il cammino continua.

Valentina e Omar.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *