Un girotondo di magia

E poi ti ritrovi in una giornata come questa: è domenica e si può uscire in bicicletta con una certa libertà, (nel proprio comune), c’è chi ci sta stretto e chi ci sta largo. Noi ci stiamo, ci siamo. Prendiamo le bike e ci avventuriamo in mezzo al fango, all’erba, ai rami, off-road, esclusivamente off-road e ci divertiamo, eccome che ci divertiamo. Se c’è una pozzanghera? Via dentro e se schizza acqua addosso all’altro è ancora più divertente. E che sole che c’è oggi, che meraviglia questa giornata. Grazie per tutto quello che abbiamo, Grazie per tutto quello che c’è: sole, vento, natura, fiori, alberi, animali, colori, profumi, emozioni….. un quadro….una vita intera piena, strapiena di bellezze, di meraviglie, se apro gli occhi posso vedere, osservare tutto questo e stupirmi della bellezza della terra nella quale siamo e, posso dire? Non ce la faccio a non rispettarla, non amarla, non ci riesco. E’ più che un’opera d’arte è…Vita. E se non rispetto la vita, ogni forma di vita, se non mi stupisco davanti a quello che posso vedere, se non apprezzo ciò che ho, se non mi rendo conto di che ricchezza posseggo, se non amo ogni manifestazione di vita, che senso ha tutto questo? Meno male che non vivo circondata dal grigio, dal cemento, dallo smog, meno male che posso uscire, inspirare a fondo e riempire i polmoni di vita, vita pura, vita pulita, Vita. Quanto è entusiasmante la vita? Quante cose si possono vivere, quante ne possiamo provare, quante cose possiamo vedere, gustare, toccare, ammirare….un girotondo di magia. La vita è un girotondo di magia. Ti prego apri gli occhi, guarda tutto come se fosse la prima volta, come se stessi facendo vedere alla tua fidanzata o al tuo fidanzato per la prima volta il luogo per te più speciale, come se stessi mostrando a tuo figlio o a tua figlia un lago meraviglioso, un sentiero speciale….. siamo abituati a vedere sempre le stesse cose, ma….se faccio la stessa strada al contrario io non riesco a dire “vedo le stesse cose”: le angolazioni sono diverse, la luce che penetra tra le foglie degli alberi è diversa, tutto è diverso. Quindi cambia strada, vai dove non sei mai andato, può darsi che non trovi niente, può darsi che devi fare retro front, può darsi che trovi un passaggio come no, che importa? Hai rotto uno schema, che sta nella tua mente…hai osato fare qualcosa di diverso e quando inizi a sperimentare fai solo esperienza, aggiungi qualcosa al tuo bagaglio, non puoi sbagliare, mai. Non si sbaglia mai. Si può sempre migliorare, si può sempre cambiare, si può sempre guardare la stessa strada in un modo nuovo, diverso. Se cambi gli occhiali da sole la sfumatura cambia. E puoi anche cambiare strada. Ma mi raccomando, guarda sempre tutto come se fosse la prima volta che lo vedi, stupisciti sempre della meraviglia della vita. Ho osservato un iris da vicino l’altro giorno, ragazzi!!! L’avete mai osservato? E’ un’opera d’arte, anzi, è straordinario….è incredibile come la natura sia così perfetta, incredibile. Grazie per la vita.

Adesso siamo in un periodo di cambiamento, a dire il vero siamo sempre in cambiamento, siamo costantemente in cambiamento ma forse adesso ce ne siamo resi conto, ci siamo resi conto che non siamo immortali, che la terra non è immortale, che non ha risorse infinite se la si sfrutta fino all’osso e anche noi, non possiamo sfruttarci o farci sfruttare fino al midollo. Ci siamo accorti che ogni tanto fa bene anche rallentare, anche mettere tutto in discussione, mettersi in discussione, smetterla di dare per scontato le cose, le persone, le emozioni perché…da un giorno all’altro tutto può cambiare, tutto può ribaltarsi, tutto può assumere un colore, una forma diversa, quindi…se sei abituato a guardare le cose anche da altri punti di vista, puoi affrontare i cambiamenti in modo meno traumatico, se sei rigido…fai più fatica e puoi anche spezzarti. Beh, che dire, ogni tanto potete anche mettervi in giardino, fare un girotondo e finire “tutti giù per terra”… da lì si può vedere il mondo da un altro punto di vista.

Viva la vita.

Il viaggio continua

Omar & Valentina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *