Ventiquattresima tappa: da Las Herrerias a Triacastela

Oggi siamo entrati in Galizia proprio durante la salita verso il tanto temuto O’Cebreiro…siamo partiti con la nebbiolina e ci ha tenuto compagnia fino al nostro arrivo a Triacastela (nome che deriva da “tre castri” ovvero antichi villaggi celtici). Già da subito abbiamo notato che in questa regione il costo della vita è maggiore (ostelli e alimentari) e che ci sono davvero tantissimi cani pastori, che sonnecchiano nei cortili di queste casette in pietra…siamo curiosi di vedere cosa ci aspetta domani perché già oggi abbiamo avuto un’anteprima straordinaria di paesaggi verdi, silenziosi e deserti…infatti questa zona viene chiamata l’Irlanda di Spagna 😉

Nella foto potete ammirarci nell’Alto di San Roque (1270m) con un pellegrino 😉

Ora ceniamo seriamente con pastasciutta e uova all’occhio di bue….dato che oggi ci siamo dovuti accontentare di un pranzo (il primo di questo viaggio) dolce…….con gli unici biscotti che avevamo nello zaino perché appunto…nei paesini abbiamo incontrato solo cani dormienti, mucche al pascolo, cavalli e pecore libere nei sentieri….ma siamo due tipi strani e ci divertiamo sempre e comunque 😉

Il cammino continua.

Valentina e Omar

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *